Scuola calcio elite FIGC
US Montebello Parma
telefono
US Montebello Parma
email
Scuola calcio elite FIGC

 

 

federazioni

 

SAN LAZZARO A. FARNESIANA MONTEBELLO 3-3

 

san-lazzaro-a-farnesiana-montebello-3-3

 

CONDIVIDI:

 

Siamo arrivati all’epilogo del campionato iniziato il 13 settembre 2015 dopo la disputa di 25 partite nel girone più lungo ed impegnativo (lo dicono le classifiche finali dei vari gironi) con l’ultimo ostacolo da affrontare, rappresentato dal San Lazzaro A. Farnesiana di Piacenza, quinta forza del campionato.

Con la partita di oggi diamo il benvenuto nella nostra squadra a Giuseppe Impellizzeri, che nel prossimo campionato supporterà Max sia nella conduzione che nella preparazione atletica della squadra; grazie alla sua disponibilità abbiamo la possibilità di iniziare la collaborazione in questo finale di stagione che vedrà impegnata la squadra nei 2 importanti tornei di fine stagione (Scirea e Carignano).

Un grazie per questa partita va ai 3 ragazzi del 2003 (Nouvenne, Fontanesi e Folchini) che in quest’ultima partita si sono aggregati a noi per permetterci di meglio affrontare l’inizio del torneo Scirea previsto per il giorno successivo contro il Fraore.

La partita anche oggi è stata pirotecnica, dopo un primo tempo nel quale la squadra si è trovata in svantaggio di 3 goal (il tutto nasce da un rigore sul quale l’arbitro ha dato un’interpretazione che definire rigida è un eufemismo), ma con il solito spirito è riuscita nello spazio di un quarto d’ora del secondo tempo a recuperare, ha cercato la vittoria, ma ha anche subito un pericoloso contropiede che poteva portare alla sconfitta.

Agli ordini del giovane arbitro Manassero della sezione di Piacenza la Montebello 2002 in tenuta completamente nera inizia la partita con la seguente formazione: 1 Bergonzi; 2 Ferrari; 3 Artoni; 4 Tosi (vice capitano); 5 Iemmi (capitano); 6 Rosi; 7 Nouvenne; 8 Fontanesi; 9 Sechi; 10 Casotti; 11 Montacchinii. A Disposizione: 12 Lucani; 13 Montanari; 14 Mattia Battilocchi; 15 Folchini; 16 Angelini; 17 Barazzoni. Allenatore Max Battilocchi.

La partita nei primi minuti è equilibrata e giocata soprattutto a metà campo e si registra solamente un occasione per il San Lazzaro, fino a quando l’equilibrio viene spezzato al 18º da un rigore concesso dall’arbitro, che ritiene volontario il fallo di mano di Casotti (pure ammonito), colpito nella corsa verso la porta dal tiro sbilenco dell’avversario. La squadra subisce il colpo e dopo pochi minuti al 25º subisce il raddoppio con un tiro sotto l’incrocio del n.11 avversario (bel tiro un po’ fortunato) e dopo 5 minuti il terzo goal causato da una sfortunata autorete.

Nel secondo tempo, dopo l’iniziale girandola di sostituzioni dei primi 5 minuti nei quali subentrano tutti i giocatori in panchina in sostituzione di Bergonzi, Ferrari, Tosi, Rosi, Fontanesi e Montacchini, la squadra prende in mano le redini del gioco e potrebbe subito ridurre le distanze ma l’arbitro questa volta non ritiene da rigore una palla fermata e resa non giocabile con la mano in piena area; la pressione aumenta, gli avversari a loro volta effettuano delle sostituzioni e finalmente al 23º segna il primo goal con Barazzoni, che dal dischetto (grazie ad un rigore che sa di compensazione) si conferma infallibile.

Gli avversari non riescono ad uscire dalla loro metà campo e il pressing si concretizza con una bella azione Casotti-Angelini che mette una invitante palla a centro area che permette al 31º a Nouvenne di battere con freddezza il portiere avversario (complimenti Alberto goal all’esordio in campionato, dopo l’apparizione nell’amichevole contro la rappresentativa). I ragazzi non si fermano e dopo 3 minuti raggiungono il pareggio con Sechi che riesce ad infilare il portiere avversario dopo una concitata azione in area.

Minuti finali palpitanti con un’occasione per parte e con un pareggio che alla fine risulta equo tenendo conto dell’andamento dei 2 tempi.

La Montebello Giovanissimi 2002 conclude il campionato dopo 26 partite in 3ª posizione a 60 punti, preceduta dal Piacenza seconda con 69 punti (vincitore ieri per 14-0 con il Fontana Audax) e dal San Giuseppe che ha vinto il girone con 73 punti (vincitore ieri per 9-0 contro lo Spes Borgotrebbia)

Siamo giunti alla fine di questo primo campionato con classifica ufficiale ed il bilancio a parere del sottoscritto è positivo; le statistiche complessive come sapete arriveranno a fine campionato con la cena finale ma qui ne darò solo una.

Ragazzi dopo la fine di tutti i gironi avete raggiunto l’ottava posizione complessiva (su 63 squadre) con un quoziente punti di 2,31, ma con una vittoria al posto degli ultimi 3 pareggi avreste avuto un quoziente di 2,38 che vi avrebbe portato al quinto posto dietro Juventus Club, San Giuseppe, Fiorenzuola e Piacenza.

Personalmente credo che il quinto posto rappresenti la vera posizione per quanto da Voi espresso per cui ragazzi ritengo che abbiate disputato un grandissimo campionato nel girone più difficile (San Giuseppe e Piacenza rispettivamente in seconda e quarta posizione) e lungo (26 partite contro le 24 di un girone e le 22 degli altri 3 gironi) e di questo dovete, insieme al Vostro allenatore, ESSERE ORGOGLIOSI.

Grazie per tutte le emozioni che ci avete regalato e per l’impegno che avete sempre profuso e lasciatemi finire con un breve riassunto delle mie emozioni personali più significative.

Vi sono stato vicino, essendo anch’io sul campo insieme a Voi, ed ho cercato di aiutarvi con qualche suggerimento dato esclusivamente con l’obiettivo di farvi migliorare singolarmente e di conseguenza con benefici per la squadra; spero che possa essere servito, mi auguro di non avervi messo in difficoltà o sotto pressione ed auspico che continuiate sempre ad impegnarvi ed accettare con umiltà i consigli dei vostri allenatori (presenti e futuri) per migliorarvi continuamente.

Tanti gli episodi in particolare l’abbraccio travolgente di Sebastiano dopo il goal decisivo contro la Virtus con molti compagni sopra (scrissi e confermo l’esultanza sul goal resterà sempre nel mio cuore, mi sono sentito uno di Voi, uno che ha giocato la partita. Questo è il modo migliore di festeggiare una corsa di liberazione, l’abbraccio con i compagni sotto i propri tifosi. Ricordatevi sempre anche quando si esulta cose semplici sempre festeggiando la propria squadra e non contro l’altra perché lo sport ed il tifo SONO SEMPRE A FAVORE DI e non CONTRO UN ALTRO. Grazie ancora questa esultanza è uno dei miei momenti più belli alla Montebello), il poster che Alessia ha predisposto e che mi avete consegnato nel giorno del mio compleanno a Salsomaggiore (da qui sono iniziati i commenti alle partite), le partite contro il Pallavicino nelle quali avete dimostrato tutta la vostra forza, la partita contro il Gotico Garibaldina che resterà indimenticabile per la reazione avuta dopo il 3-0 subito nei primi quindici minuti già riequilibrato alla fine del primo tempo, i complimenti rivolti dall’allenatore del Carpaneto alla squadra e all’allenatore nella partita di Valconasso (rivedere articolo), ed anche le partite contro il San Giuseppe ed il Piacenza, nelle quali avete dimostrato la vostra forza a squadre selezionate che fino all’ultimo vi hanno temuto e rispettato per quello che avete costruito lungo tutto l’arco del campionato; in negativo il sogno premonitore da me avuto prima della partita contro la Borgonovese (vedi articolo) che ha stoppato definitivamente le nostre speranze e che ha impedito di vedere, visto l’andamento della partita, l’abbraccio che vi avevo suggerito al vostro allenatore per il raggiungimento del 100º goal.

In ogni caso dopo la partita di ritorno tra San Giuseppe e Piacenza del 31 marzo 2016 queste 2 squadre hanno sempre vinto (a parte un pareggio del Piacenza) per cui non saremmo riusciti a raggiungerle anche vincendo tutte le ultime 4 partite.

Concludo con una statistica che vale più di tutte: nessun ragazzo, nessun allenatore e nessun dirigente è stato squalificato durante tutto l’arco del campionato, e le ammonizioni in 26 partite sono state circa una quindicina: questo è il miglior messaggio per far capire a tutti che questo gruppo non ha dimostrato solamente di avere grandi capacità sportive, caratteriali ma si è distinto per la sua correttezza in campo ed anche fuori (grazie al comportamento dei genitori) e questo per me rimane il goal più bello segnato in questo campionato 2015-2016, di cui anche la nostra società U.S. MONTEBELLO deve andare fiera ed orgogliosa.

FORZA MONTEBELLO 2002, FORZA BLACKVENOM

 

 

 

SPONSOR

 

IMMOBILIARE PUNTO ZERO

ELECTROSERVICE

BUCCI S.P.A.

CASABELLA COSTRUZIONI s.n.c.

DM SERVICE S.R.L.

INTESA SAN PAOLO S.P.A.

Audiomedica Centro Acustico Parma

capagio

Massimo Meli

Medi Saluser Centro Medico Diagnostico

PuliService

SCANDICAR

AITEC

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI

Questo sito utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento,
accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.